La poesia della vendemmia

La poesia della vendemmia ha coinvolto anche quest’anno la Compagnia del Calice e i sui amici/e.

La vigna di Giorgio, a Vicoforte nella Langa Monregalese, con i suoi grappoli di Dolcetto non potevano aspettare oltre. Un week end con un tiepido sole che sapeva ancora di estate e la bellezza di un rituale così antico, erano i presupposti per delle bellissime e faticose ore in Compagnia.
v

La pace delle colline e delle montagne tutt’intorno venivano, infatti, rotte dal chiacchiericcio di noi tutti tra un filare e l’altro, scherzi, risa, consigli sulla potatura e previsioni sull’annata si intervallavano all’issarsi le cassette sulle spalle per poi portarle al punto di raccolta, ed a volte capitava di raggiungerlo in precario equilibrio per colpa della decisa pendenza.
 
Piccoli gesti con le cesoie e cassetta dopo cassetta spogliavamo la vigna dei suoi frutti lasciandola però ricca dei suoi bellissimi colori ormai autunnali.
V uva
Passavano le ore ed un altro appuntamento atteso si avvicinava, ciò che ci ripagava del lavoro svolto: il pranzo di gruppo con salumi e formaggi (dell’Agriturismo Cascina Mondino di Vicoforte) …ed un immancabile bicchiere di dolcetto…anche due, forse tre. Amicizia, fatica, rispetto per la natura, condivisione degli obiettivi e delle speranze,  convivialità sono solo alcuni dei valori che la vendemmia ci mostra anno dopo anno senza alcun tipo di contaminazione. Noi della compagnia non ci rinunceremo facilmente, e voi il prossimo anno?
 
        Marco
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi