Le Tour (des vins) de France – Tappa 5: Jurançon, l’aperitivo di Enrico IV

Torniamo in Francia valicando i Pirenei dalla valle del Roncal, una strada insegnataci da Inaki molto panoramica con animali in libertà (mucche e pecore al pascolo, e quest’anno anche cavalli e avvoltoi!) in cui si produce il formaggio di pecora a denominazione di origine “Roncal”. Alle 9.30 del mattino ci fermiamo nel paese di Burgui Leggi di piùLe Tour (des vins) de France – Tappa 5: Jurançon, l’aperitivo di Enrico IV[…]

Le Tour (des vins) de France – Tappa 3: il Médoc, la terra del cabernet

Dalla Borgogna dopo una pausa a Limoges approdiamo a Pauillac. Lo so, sono noiosa, ma per me questo è il posto più bello del mondo. Ci sono i grandi Château, rinomati in tutto il mondo con cantine avveniristiche e vini  sensazionali e poi ci sono i piccoli Domaines a conduzione familiare, i cui proprietari sono Leggi di piùLe Tour (des vins) de France – Tappa 3: il Médoc, la terra del cabernet[…]

Le Tour (des vins) de France – Tappa 4: la Navarra

Come ogni Tour che si rispetti facciamo uno sconfinamento nella vicina Navarra, alla Fiesta di Tafalla, un paese a circa 30 km da Pamplona.Ci veniamo dal 2010, per una festa con Encierro, Corride, Sangria e soprattutto un diverso Fuso Orario. Sì perché qui si pranza alle 15 e si cena alle 22, non si va Leggi di piùLe Tour (des vins) de France – Tappa 4: la Navarra[…]

Le Tour (des vins) de France – Tappa 2: la Borgogna in Rosso

Amici Calicini la seconda tappa del Tour possiamo definirla una cronometro in quanto Mersault è ad un pugno di chilometri da Beaune e dalla Cote de Nuits, regno incontrastato del Pinot Nero. La Cote de Nuits è una lingua di terra collinare parallela alla statale che porta a Dijon. Alla base e sulla cima della collina Leggi di piùLe Tour (des vins) de France – Tappa 2: la Borgogna in Rosso[…]

Le Tour (des vins) de France – Tappa 1: la Borgogna in Bianco

Cari amici, inizia oggi il racconto del Tour de France che ho fatto durante il mese di agosto, ovviamente a spiare cosa fanno enologicamente parlando i nostro cugini transalpini. Valichiamo il Moncenisio, costeggiamo i vigneti della Savoia e arriviamo e da Torino arriviamo a Mersault nel cuore della Borgogna “in Bianco” regno dello Chardonnay cioè la Leggi di piùLe Tour (des vins) de France – Tappa 1: la Borgogna in Bianco[…]

Barbaglia: gli autoctoni delle Colline Novaresi

Continua il nostro tour virtuale nel Piemonte dei Nuovi Fermenti! Ci eravamo lasciati sulle colline di Dogliani, da cui guardando verso Nord oltre Torino e la pianura vedevamo l’inconfondibile mole del Monte Rosa, a quasi 200 Km di distanza! Questo gigante piantato nel cuore dell’Europa deve il nome ai suoi ghiacciai vertiginosi (le “roese” nei Leggi di piùBarbaglia: gli autoctoni delle Colline Novaresi[…]

Ajò, meglio sardi che mai!

Seguendo le orme dei nostri vati, domenica scorsa abbiamo organizzato una serata sarda a casa mia, ospiti gli immancabili Marzia e Ruggy, mio fratello Fabrizio e la coppia Moreno-Rosanna: insomma, gli unici barotti eravamo noi Olivero, tutti gli altri isolani DOC. Ma veniamo al resoconto della serata, a cominciare dal titolo: “Ajò, meglio Sardi che Leggi di piùAjò, meglio sardi che mai![…]

Nuovi Fermenti a Dogliani: Dolcetto e dintorni

Sabato 8 febbraio la prima serata dei Nuovi Fermenti è stata dedicata al Dolcetto: il terzo grande vitigno a bacca rossa delle Langhe, dopo Nebbiolo e Barbera. Messo in ombra nel passato dai fratelli maggiori, considerato un po’ un sempliciotto per la sua sincera immediatezza e la propensione a non darsi delle arie e accontentarsi Leggi di piùNuovi Fermenti a Dogliani: Dolcetto e dintorni[…]

Tombola, Porto e …

Le feste natalizie evocano tavolate tra amici e parenti e tombolate. E anche noi 6 “calici” non siamo stati da meno. Dopo tante giornate trascorse insieme lavorando con carta vetro, pennelli e avvitatori per allestire la sede de La Compagnia del Calice, riecco finalmente un’occasione per stare con il calice in mano a goderci un buon vino, con i bimbi intorno a Leggi di piùTombola, Porto e …[…]

La modernità e la tradizione: Cantine di Terlano

Visitare le Cantine di Terlano è una esperienza che non coinvolge soltanto i sensi che si attivano negli appassionati di vino quando incontrano un importante produttore: non solo le papille della lingua, non solo i terminali dell’olfatto, non solo il nervo ottico. Un vero amante del vino non può entrare nelle sale high tech di Leggi di piùLa modernità e la tradizione: Cantine di Terlano[…]

Una verticale di successi con il Timorasso

La storia che vi raccontiamo ci parla, negli anni, del lavoro dell’uomo, di attenti esperimenti in vigna ed in cantina oltre, ancora, dell’imprevedibile influenza del clima. A raccontarcela ci sono numerosi protagonisti, legati tra loro da un denominatore comune: un vitigno antico, rustico, forte e sempre elegante, il Timorasso; Poi c’é una azienda che eccelle Leggi di piùUna verticale di successi con il Timorasso[…]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi