Scaduto9 Luglio – L’Erbaluce de La Masera: “Elbalus biancheggiando risplende…”

  • 9 Luglio 2015
    20:00 - 23:55

Giovedì 9 luglio ci aspetta ancora una rinfrescante serata di bianchi d’autore alla Compagnia del Calice! Con gli amici de La Masera conosceremo meglio l’Erbaluce, vitigno portato dai Romani col nome di «alba lux» (luce bianca) e appartenente forse all’ampia famiglia dei trebbiani, che oggi dimora quasi esclusivamente nel Canavese ma un tempo era diffuso su un territorio più ampio. Ne ripercorreremo brevemente la storia leggendo anche alcuni versi di fine ‘500 di Giovanni Battista Croce (“…Elbalus è uva bianca così detta, come alba luce, perché biancheggiando risplende…”) e di qui partiremo per conoscere la sua indole nervosa e solare allo stesso tempo.

L’uva detta “rustia” per le calde tonalità del grappolo a perfetta maturazione, si identifica oggi con la viticoltura canavesana, un tempo ben più importante per volumi e fama e poi messa a rischio di estinzione dalla convulsa ed effimera industrializzazione del secondo dopoguerra.

L’azienda La Masera nasce nel 2005 dalla passione di 6 amici (Sandro, Gian Carlo, Davide, Sergio, Marco, Barbara) che vogliono recuperare l’antica tradizione dell’Erbaluce, e conta su 5 ettari vitati a Settimo Rottaro, Azeglio e  Piverone, nell’anfiteatro morenico di Ivrea. Qui si trovano le immense morene lasciate milioni di anni fa dal ghiacciaio che scendeva fino allo sbocco della Valle d’Aosta: la roccia granitica sbriciolata arricchisce di sapidità i vini, mentre il vicino lago di Viverone mitiga il clima e permette alla vite di prosperare.

Scopriremo la versatilità dell’Erbaluce dal metodo classico ai vini fermi – dal base (solo acciaio) al cru Macaria (fermentato e affinato principalmente in legno) – per chiudere ovviamente col passito… perse certe tonalità di ambrato scuro e il carattere un po’ affumicato che caratterizzava certi vini dei nonni, oggi lo si propone in versione più moderna, luminosa e ricca di un’inimitabile complessità olfattiva. Dell’altrettanto ricca gamma di rossi, scopriremo la fragranza estiva del rosato ottenuto dal tipico uvaggio rosso canavesano, dove dominano barbera e freisa, ed un nebbiolo di splendida razza.

Degusteremo nell’ordine:

  • Masilé – Erbaluce di Caluso DOCG metodo classico 2012 (erbaluce 100%)
  • Anima – Erbaluce di Caluso DOCG 2014 (erbaluce 100%)
  • Macaria – Erbaluce di Caluso DOCG 2012 (erbaluce 100%)
  • Canavese Rosato DOC 2014 (barbera 60%, freisa 30%, vespolina e neiret 10%)
  • Canavese Nebbiolo DOC 2012 (nebbiolo 100%)
  • Venanzia – Caluso Passito DOCG 2010 (erbaluce 100%)

Abbineremo ai vini alcune preziose specialità canavesane: salampatata, salame di turgia, mini-caponet, tomini stagionati dei Mastri, torcetti di Agliè, toma d’alpeggio e miele

Il prezzo della serata è di 17.

Vi aspettiamo!

Sede:  

Sito della Sede:

Indirizzo:
via Principe Tommaso 40, Torino, Torino, 10125, Italy

Descrizione:

La sede ufficiale de La Compagnia del Calice – via Principe Tommaso, 40 – Torino

Questo articolo è stato pubblicato in . Bookmark permalink .

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi